Get Adobe Flash player

Corpo musicale di S. Cecilia

Corpo Musicale Santa Cecilia di Barzio nasce nel lontano 1887 come Banda Musicale di Barzio. Nel 1913 prende il nome di Banda Alessandro Negri e nel 1928 quello di Banda Giovenali Sacchi, all'insegna del musicista e musicologo di origine barziese; solo nel 1951 assume l'attuale denominazione.

Attualmente conta una quarantina di musicanti, una ventina di majorettes e alcuni allievi, i "Tamburini", che acquisiscono l'arte musicale grazie agli insegnamenti degli aderenti al gruppo stesso, per poter un giorno garantire la continuità del complesso. E' un gruppo bandistico piuttosto giovane; la maggior parte dei componenti, infatti, non supera i 30 anni di età.

Da anni diretta con vera competenza dal Maestro Fioroni il complesso, oggi è diretta dal Maestro Luca Valsecchi, nella consapevolezza che valori importanti, quali l'amicizia e la cordialità, devono necessariamente coesistere con la disciplina e l'ordine che caratterizzano un gruppo.
In ogni concerto, solitamente, si alternano due o tre pezzi di musica classica, alcune marce brillanti, sinfoniche o militari per l'esibizione delle majorettes e dei tamburini, e altri brani di musica tipicamente moderna (dalle melodie sudamericane - ritmi di swing, beguine, cha-cha-cha, tango; ai brani tratti dalle colonne sonore dei film e programmi televisivi in genere).

Gli impegni nell'arco dell'anno sono molteplici; numerosi sono infatti i concerti nel periodo estivo, a favore dei turisti che affluiscono per le vacanze. Manifestazioni sportive, raduni, commemorazioni oltre alle processioni religiose sono sostenute dalle note di questo gruppo. In particolare, da anni, il corpo musicale è impegnato in due concerti molto importanti: il concerto di Capodanno e quello di Pasqua.

In questi anni la presenza del corpo musicale si è estesa anche all'estero. Dal 1999, infatti, il Corpo musicale è gemellato con il complesso di una ridente località alle pendici del Monte Bianco, chiamata Magland.